Progetto senza titolo (2)

Yoga o Pilates?

Progetto senza titolo (2)

Molte delle persone interessate ai nostri corsi, ci chiedono un consiglio per scegliere tra queste due discipline. Cerchiamo di darvi qualche chiarimento per aiutarvi nella scelta.

Entrambi sono degli ottimi metodi per migliorare la propria flessibilità, ridurre tensione e stress.

Una delle differenze sostanziali è che, mentre il pilates è una pratica fisica, lo yoga può diventare anche una filosofia e uno stile di vita.

Non è raro che una persona che pratica yoga in gruppo, spesso cominci a farlo regolarmente anche da solo, magari aggiungendo dei momenti di meditazione e respirazione.

Joseph Pilates, quando inventò il suo metodo, prese spunto anche dallo yoga per integrare delle tecniche di movimento tipicamente occidentali.

Quindi arrivò a creare una sorta di fisioterapia in cui la forza e la resistenza dei metodi occidentali si uniscono alla calma e rilassatezza di quelli orientali.

Concludendo possiamo riassumere le differenze principali:

  • Lo yoga è solitamente più statico mentre il pilates è sicuramente più dinamico
  • Lo yoga ricerca soprattutto l’equilibrio tra le varie parti del corpo mentre il pilates si focalizza principalmente sulla zona addominale e della bassa schiena, quindi sulla muscolatura maggiormente coinvolta nella postura

Le domande da porsi potrebbero essere:

  • voglio ottenere tonicità fisica o mi interessa migliorare la vita sotto diversi aspetti?
  • mi interessa fare prevalentemente esercizio fisico o oltre all’attività fisica cerco anche il rilassamento e la calma della mente?

Comunque la cosa migliore che vi consigliamo di fare è provare in prima persona partecipando a una lezione. Solo apprezzando i benefici della pratica, potrete fare una scelta corretta.

0